Eduard Novak

Omnia Eventi segue l’ufficio stampa di Carol Eduard Novak, cicista disabile.

Carol Eduard Novak, nato il 28 luglio del 1976, è un ciclista disabile rumeno che ai Campionati del Mondo di Paraciclismo di Bogogno 2009 (Italia) ha dominato la sua categoria, la LC2 maschile, portandosi a casa due medaglie: quella d’oro e quindi campione del mondo nella prova su strada e medaglia d’argento nella cronometro. Ma grazie al suo immenso talento ha potuto dire la sua anche tra i normodotati, nei mondiali Elite di Mendrisio del 2009 (Svizzera), convocato dalla selezione rumena per la prova contro il tempo, poi dominata dallo svizzero Fabian Cancellara.

Ma quella del rumeno non è una storia fatta solo di bici. Novak, infatti, inizia la sua carriera sportiva sul ghiaccio: specialista dello speed skating (pattinaggio di velocità), partecipa anche a vari Mondiali juniores dove tra l’altro ottiene come miglior risultato un 10° posto. Nel 1996, però, l’imprevedibile: un incidente d’auto gli cambia la vita e l’amputazione del piede destro è inevitabile. Dunque addio al pattinaggio.

L’amore per lo sport, però, è troppo grande e neppure una menomazione fisica riesce a fermarlo. Ecco allora l’idea di cambiare disciplina: è il 2001 quando Carol inizia a correre in mountain bike con l’ausilio di una protesi in carbonio. Ben presto, però, lascia le ruote ‘grasse’ per dedicarsi alla strada e corre parallelamente sia tra i paralimpici che tra gli elite ed in entrambi i casi ottiene risultati importanti. Nel 2003 la svolta quando si piazza secondo tra i normodotati sia a cronometro che su strada ai nazionali rumeni.

Anni: 2009

  • Novak con Franco Ballerini